NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il dominio acferraracomacchio.it, compresi i suoi sottodomini, tiene alla privacy dei suoi utenti. Per questo motivo vi fornisce un'informativa chiara e trasparente sull'uso dei cookies nel rispetto delle attuali normative Europee ed Italiane.
A seguito della consultazione di questo sito - e previo il consenso informato - possono venire inviati e/o acceduti tramite il vostro browser dei cookies informatici.

Tramite il sito acferraracomacchio.it possono venir inviati e/o acceduti tramite il vostro browser i seguenti tipi cookies:

  • cookies relativi al dominio acferraracomacchio.it (Cookies di sessione e cookies tecnici completamente anonimi)

Nota: Nessun cookie viene installato se il vostro browser è configurato per rifiutare i cookies da questo sito e dalle citate fonti terze parti.

Attenzione: Di norma però i browser sono comunemente configurati per accettare i cookies, quindi vi preghiamo di informarvi sulle modalità specifiche per disabilitare la ricezione e installazione dei cookies nel vostro browser. Esistono anche molteplici estensioni e plugin che aiutano nella configurazione del comportamento browser al fine di rifiutare i cookies da tutti o da specifici siti.

 

avvento 2018

Anche quest'anno, come ormai da tradizione, l’equipe diocesana di Azione Cattolica Ragazzi proporrà 3 ritiri, dislocati nei vari vicariati dela diocesi, in preprazione all'avvento e al Natale 2018, destinati ai bambini e ai ragazzi delle scuole elementari e medie.

 

Il primo ritiro sarà nella parrocchia di Massa Fiscaglia sabato 24 novembre, il secondo a Ferrara nella parrocchia della Sacra Famiglia sabato 1 dicembre, mentre il terzo coinvolgerà la parrocchia di Bondeno sabato 15 dicembre.

Questo lo schema, ormai consolidato, della giornata:

  • Ore 14.45 - Ritrovo;
  • Ore 15.00 - Giochi;
  • Ore 16.00 - Lancio del tema con drammatizzazione;
  • Ore 16.15 - Momento di riflessione e preghiera;
  • Ore 16.30 - Divisione in gruppi;
  • Ore 17.15 - Merenda e saluti finali.

Sempre in preprazione all'avvento, poi, l'equipe ha realizzato come di consueto un sussidio preparatorio, quest'anno intitolato "Venite, è pronto".

Una guida strutturata su cinque sabati per far capire ai ragazzi il vero significato di una festa che, anzichè portare chiunque di noi ad interrogarci sulla nascita di Cristo, rischia molto spesso di diventare solo un evento a carattere consumistico. Il brano del Vangelo che guiderà i vari gruppi acr in questa riflessione è Lc 14, 15-24, incentrato sul banchetto che un ricco signore vuole dare ma al quale molti rifiutano di partecipare perchè presi da altri impegni. A questo punto, il padrone manda il suo servo a raccogliere ciechi, zoppi, poveri e storpi per invitarli al banchetto. Partecipare alla festa, essere cristiani, fare parte di un gruppo è un invito gratuito che viene da Dio. Il Signore, nella parabola, non chiede di pagare un biglietto, di portare un regalo, ma domanda semplicemente di partecipare.

Perché questo padrone è fissato nel volere molti invitati? La risposta è semplice. Non si può fare festa da soli o con pochi partecipanti. La festa è un raduno di persone che parlano, ridono, festeggiano, sono felici. Nella parabola, si specifica bene che l’invito è gratuito e che si è in grado di fare festa quando si riesce a radunare più individui. Il brano del Vangelo di Luca offre fra l’altro la lista di coloro che sono chiamati a fare famiglia, a fare gruppo: poveri, storpi, ciechi, zoppi. Ne consegue che alla festa, al gruppo c’è posto per tutti, sia per i buoni che per i cattivi, sia per gli abili che per i disabili, sia per i ricchi che per i poveri. I primi chiamati hanno una posizione: chi ha comperato un campo, chi cinque paia di buoi, chi si è sposato. I secondi appaiono come dei diseredati. Alla festa, al gruppo, a compiere un cammino sono invitati proprio tutti. Alcuni fanno la scelta di non entrare, altri accettano più o meno convinti. Una volta dentro alla festa si debbono mettere in comune le qualità di ciascuno, poche o tante che siano.

Infine, una volta dentro alla festa, al gruppo si deve partecipare in modo totale, senza riserve. Non ci si può fermare ad un salutino, non ci si può nemmeno appartare con le tre o quattro persone che si conoscono o che stanno simpatiche. O si fa festa o gruppo con tutti o si rimane fuori.

Durante il periodo di Avvento, i ragazzi sono, dunque, invitati a mettersi in discussione attraverso questo brano di Vangelo, il quale può offrire cinque tematiche o spunti da porre al centro della riflessione nell’ambito di cinque incontri (corrispondenti, indicativamente, ai cinque Sabati compresi nel periodo dell’Avvento):

I° INCONTRO – La gratuità dell’invito;

II° INCONTRO – L’impegno nel fare gruppo;

III° INCONTRO – La responsabilità all’interno del gruppo;

IV° INCONTRO – La necessità di evitare scorciatoie;

V° INCONTRO – L’ascolto di Gesù.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL SUSSIDIO DI AVVENTO 2018